Reti Wireless

Perché scegliere una rete wireless?

Le reti wireless non utilizzano cavi e comunicano invece attraverso onde radio, proprio come i telefoni cordless. Il vantaggio di avere una rete wireless rispetto ad una rete cablata o fissa risiede nella libertà che questa offre di spostare i vari apparecchi senza doversi preoccupare della presenza dei cavi. Tra i principali benefici di una rete wireless vi sono senz'altro:

  • la libertà di spostamento - è possibile lavorare ovunque
  • nessun limite imposto dalla presenza di cavi
  • installazione comoda e veloce
  • nessun bisogno di acquistare cavi
  • risparmio di tempo e nessun tipo di problema con i cavi
  • facilità di espansione

Le reti wireless (o Wi-Fi) consentono di utilizzare tutti gli apparecchi collegati da qualunque punto di un ufficio o di una casa, anche dalle zone che era impensabile poter raggiungere. È possibile controllare la propria casella di posta elettronica o navigare in Internet con il portatile da qualunque punto della casa, senza bisogno di fare buchi nel muro né di installare cavi Ethernet, rimanendo sempre collegati, e soprattutto senza fili. Fuori dalle mura domestiche, le connessioni wireless sono possibili grazie ai cosiddetti hot spot pubblici, ossia dei punti di aggancio con la rete posti in luoghi pubblici, come ad esempio le caffetterie, le stanze d'albergo, gli aeroporti.
Perfette per coloro che viaggiano spesso.

Come funziona una rete wireless

Una rete wireless può essere semplicemente composta da due o più computer che si scambiano dati e condividono risorse mediante invisibili onde radio. Questo tipo di rete è molto simile a quella dei telefoni cordless, dove un'unica "base" permette il funzionamento di diverse cornette telefoniche, dislocate in tutta la casa. Le reti wireless rappresentano un'ottima soluzione per tutti coloro che non vogliono avere l'ingombro dei cavi e che desiderano poter espandere la rete a proprio piacimento.

Essenzialmente, esistono due tipi di rete wireless:

  • Le reti ad-hoc In questo tipo di collegamento, ogni computer connesso alla rete è dotato di un adattatore che gli serve a comunicare con le altre postazioni, senza utilizzare né un router né un access point. Con una rete ad hoc è possibile condividere i file e le stampanti, ma risulta molto più difficile collegarsi ad altre reti, sia cablate che wireless. Questo tipo di connessione è conosciuta anche con il nome di rete peer-to-peer.
  • Le reti infrastrutturali Con questo tipo di rete ogni computer collegato utilizza un proprio router (o access point) per gestire il trasferimento dei dati da/verso la postazione e da/verso tutta la rete. Le reti infrastrutturali consentono di accedere comodamente a qualsiasi rete cablata, sia che si tratti di una LAN o di Internet.
    Per la maggior parte delle reti domestiche, la rete infrastrutturale rappresenta certamente la scelta migliore.